www.snowfinch.it

Scheda Monografica

Di Bruno D'Amicis

           Picchio muraiolo (Tichodroma muraria, Linnaeus 1766)

GB  Wallcreeper - F   Tichodrome échelette - D  Mauerläufer - E   Treparriscos

Classe: Aves - Ordine: Passeriformes - Famiglia: Tichodromadidae - Genere: Tichodroma - Specie: muraria

Caratteristiche morfologiche: Raggiunge una lunghezza di circa 16 cm ed un’apertura alare di 27– 32 cm.

La testa e il corpo hanno le stesse dimensioni mostrate dal Picchio muratore, ma il becco più lungo e curvo, le ali “a farfalla” e la coda più ampia lo fanno apparire più grosso.

E’ un uccello di media taglia, colorato, che si arrampica sulle rocce e con un becco lungo e zampe sviluppate; caratteristiche, queste, che lo fanno assomigliare sia ai picchi muratori che ai rampichini.

Il piumaggio, tipicamente un misto di grigio scuro, nero e bianco con grandi macchie color carminio, lo rendono inconfondibile.

In volo ricorda una farfalla e l’Upupa, con le ali ben aperte a mostrare le aree rosse.

Distribuzione: E’ una specie montana politipica, con la sottospecie nominale distribuita dal bacino del Mediterraneo, attraverso l’Europa orientale, fino all’Iran.

L’altra sottospecie esistente, nepalensis, è circoscritta alle montagne dell’Asia centrale.

La Specie in Italia e in Abruzzo: In Italia è stanziale e diffuso, soprattutto tra i 1000 e 2000 di quota, sulla catena alpina, lungo la dorsale appenninica ed assente, almeno come nidificante nelle Isole.

In Abruzzo la specie è nidificante, con presenza scarsa nei principali massicci montuosi della Regione.

Habitat: Il suo principale habitat di nidificazione è costituito da pendii rocciosi, dei versanti montani freschi ed umidi. Spesso in gole, o nei pressi di crepacci, cave, grotte, torrenti  e tunnel.

Può nidificare dai 350 m s.l.m. fino ai 2.700 m, ma normalmente tra i 1000 m ed i 2.000 m.

Alimentazione: Si nutre principalmente di piccoli insetti e ragni.

Cattura le prede principalmente muovendosi su versanti rocciosi; talvolta, anche in volo o ricercandole a terra, soprattutto durante la pioggia.

Movimenti: E’ un migratore parziale a breve distanza, anche se si sa molto poco dei suoi movimenti.

Gli uccelli stanziali in inverno si spostano ad altitudini inferiori, comparendo sulle scogliere marine, in cave o su edifici.

Riproduzione: La deposizione delle uova avviene soprattutto in Maggio-Giugno.

Il nido si trova in cavità localizzate in fessure umide tra le rocce, nei muri, sotto cumuli di pietre, solitamente in siti inaccessibili ai predatori.

Il Picchio muraiolo depone 4-5 uova in una sola covata.

L’incubazione è compito della femmina e dura circa 20 giorni.

Status di conservazione: Non è una specie in declino nel suo areale, anche se l’arrampicata sportiva e la costruzione di dighe possono creare disturbo nei siti di riproduzione ed alimentazione.